Casa

Bonus idrico: come richiedere il Bonus rubinetti nel 2023

Il 14 Settembre 2023 da Cristina - 5 minuti di lettura

Vuoi scoprire se hai diritto a questo bonus?
Rispondi al questionario gratuito
Bonus idrico 2023

Un rubinetto che gocciola rappresenta in media fino a 120 litri d’acqua al giorno, mentre uno sciacquone che perde equivale a oltre 600 litri al giorno. Di conseguenza, una semplice perdita può trasformarsi rapidamente in un incubo. La riduzione del consumo d’acqua è quindi una questione importante in termini di risparmio sulle bollette, ma anche in termini di conservazione del nostro ambiente. Per agevolare le spese inerenti il risparmio idrico in casa, è stato introdotto il Bonus idrico. Il Mio Bonus ti spiega in cosa consiste, come richiederlo e quali interventi permettono di ottenere l’agevolazione.

Bonus idrico 2023: come richiederlo?

Anche per il 2023 è stato prorogato il Bonus idrico, o Bonus rubinetti. Nello specifico, questa edizione consente di ottenere i rimborsi delle spese sostenute nel 2022.

Attenzione
Non è ancora possibile richiedere il Bonus idrico 2023. La piattaforma del MASE, infatti, è stata chiusa in seguito all’erogazione dei rimborsi dell’anno precedente e non ci sono ancora le direttive per le domande dell’anno in corso.

Nelle edizioni precedenti al 2023, il Bonus idrico veniva richiesto attraverso un’apposita piattaforma del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica.

Bonus idrico 2023 come richiederloIn fase di presentazione della domanda, bisogna inserire le seguenti informazioni:

  • nome, cognome e codice fiscale del beneficiario;
  • titolo giuridico del beneficiario (proprietario, locatario, usufruttuario, ecc.);
  • importo delle spese sostenute per le quali si chiede il rimborso;
  • quantità dei beni acquistati e specifiche dell’installazione;
  • specifiche tecniche di ogni bene sostituito, con informazioni sulla portata massima d’acqua;
  • copia della fattura elettronica o di un documento commerciale che attesti l’acquisto del bene e riportante il codice fiscale del beneficiario;
  • informazioni catastali dell’immobile;
  • coordinate del conto corrente bancario o postale (IBAN) del beneficiario;
  • in caso di non proprietario o comproprietario, attestazione di avvenuta comunicazione al cointestatario o proprietario.

Che cos’è il Bonus idrico 2023?

Che cos’è il Bonus idrico 2023Il Bonus idrico, noto anche come Bonus rubinetti, consiste in un rimborso fino a 1.000 euro per le spese di sostituzione dei sanitari in ceramica con nuovi impianti a scarico ridotto.

È stato introdotto nel 2021 dall’attuale Ministero della Transizione Ecologica con l’obiettivo di favorire il risparmio di acqua da parte dei cittadini privati. Grazie alle risorse stanziate all’interno del “Fondo per il risparmio di risorse idriche”, è stato prorogato anche per tutto il 2023.

La ragione di questa proroga è dovuta all’ormai totale attenzione alle questioni di efficienza energetica e ambientale, in cui il Bonus Idrico gioca un ruolo significativo.

Bonus idrico: a chi spetta?

Il Bonus idrico può essere usufruito da tutti i cittadini senza limiti di ISEE, ma una sola volta e per un solo immobile.

Nello specifico, l’agevolazione spetta a:

  • cittadini italiani o con regolare permesso di soggiorno;
  • residenti in Italia;
  • maggiorenni;
  • titolari del diritto di proprietà o di altro diritto reale (usufrutto, uso, abitazione o superficie).
Attenzione
In caso di cointestatari o titolari di un diritto reale di godimento, è necessario presentare una dichiarazione in cui si certifica l’avvenuta comunicazione al proprietario dell’immobile.

Come funziona il Bonus idrico?

Il Bonus idrico si presenta sotto forma di rimborso di massimo 1.000 euro, IVA inclusa, erogato in ordine di presentazione della domanda e fino ad esaurimento dei fondi.

Lo scopo di questo beneficio è quello di migliorare l’utilizzo delle risorse idriche in casa, per cui gli interventi realizzati devono garantire un risparmio idrico.

Pertanto, il Bonus idrico è previsto per l’acquisto di prodotti ed elettrodomestici igienico-sanitari che garantiscono la riduzione del carico d’acqua a 6, massimo 9 litri al minuto.

Inoltre, l’agevolazione non costituisce reddito imponibile e non rileva ai fini dell’ISEE (indicatore della situazione economica equivalente).

Importante
Questo tipo di beneficio non può essere richiesto per le case in costruzione.

Spese ammesse all’agevolazione

bonus idrico spese ammesseGli interventi oggetto dell’agevolazione sono quelli realizzati in edifici esistenti o singole unità immobiliari e che riguardano la sostituzione di:

  • sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto;
  • rubinetti (del bagno e della cucina), soffioni e colonne della doccia con nuovi apparecchi a flusso d’acqua limitato.

Nello specifico, le spese ammesse sono le seguenti:

  • acquisto e posa dei vasi sanitari in ceramica, con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri, e relativi sistemi di scarico;
  • acquisto e installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto;
  • fornitura e installazione di soffioni doccia e colonne doccia, con valori di portata d’acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto.
Sono incluse le operazioni di smontaggio e smaltimento degli apparecchi preesistenti, così come altri lavori di muratura e idraulici.

Interventi non inclusi nel Bonus idrico

Ci sono apparecchi che chiaramente non garantiscono un risparmio sul consumo d’acqua e che, pertanto, sono stati esclusi dall’agevolazione.

Interventi non ammessi al Bonus idrico
  • Piatti doccia
  • Sedili per WC
  • Box doccia con colonna doccia integrata (in questo caso, solo la spesa per la colonna doccia integrata è ammissibile, ma deve essere specificata sulla fattura)
  • Servizi igienici in ceramica senza sostituzione dello sciacquone
  • Bidet
  • Lavandini
  • Autoclave e serbatoio di accumulo
  • Sanitari in resina
  • Piatti doccia per la sostituzione del bagno
  • Altre domande frequenti

    Esperta di bonus e agevolazioni e con esperienza nel mondo della comunicazione. Cristina fa parte del team Il Mio Bonus da ottobre 2022 ed è a vostra disposizione se avete dubbi, domande o curiosità sul tema.


    Fai una domanda al nostro esperto


    La sua richiesta
    • Francesco Rossi

      Buongiorno,
      avrei bisogno di sapere se ci sono notizie riguardo le spese sostenute nel 2022 per l’acquisto di rubinetti e sanitari?
      grazie
      cordiali saluti

      • Andrea

        Buongiorno sig. Francesco,
        può provare nell’area riservata sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Una volta acceduti all’area riservata, il servizio si trova all’interno della sezione Servizi, nella categoria Agevolazioni, alla voce Credito di imposta per il miglioramento dell’acqua potabile.
        Un saluto

    • matteo

      Buonasera, non riesco a capire secondo le risposte discordanti se il bonus rubinetti sia o meno deciso per il 2023, che poi la piattaforma non esista é un altro discorso….

      • Andrea

        Buongiorno sig. Matteo,
        il bonus idrico è stato confermato anche per il 2023. Bisogna solo attendere che la piattaforma ritorni disponibile.
        Un saluto

    • Ragni Simona

      Buon pomeriggio,
      lo scorso anno ho usufruito del bonus rubinetti per cucina e un bagno, quest’ anno posso usufruire sempre del bonus rubinetti per l’altro bagno?
      Grazie
      Saluti cordiali

      • Andrea

        Buon pomeriggio sig.ra Simona,
        il bonus può essere richiesto per una sola volta, per un solo immobile.
        Un saluto

    • paolo rossi

      Buongiorno,
      ci sono notizie riguardo alla richiesta del bonus per le spese effettuate nel 2022?
      grazie
      saluti
      PR

      • Andrea

        Buon pomeriggio,
        sul sito dell’Agenzia delle entrate dovrebbero esserci informazioni in merito.
        Un saluto

    • Fulvio Frugoli

      Salve,
      potrebbe indicarmi la legge che ha prorogato il bonus idrico al 2023?
      Grazie
      Saluti

      • Cristina

        Buon pomeriggio,
        Era stata la Legge di Bilancio 2022 a stabilire come scadenza del Bonus idrico il 31 dicembre 2023. Tuttavia, la piattaforma per richiedere il bonus nel 2023 (inerente le spese sostenute nel 2022) non è ancora disponibile.

        Un saluto

    • Annalisa lazazzara

      È possibile richiedere il bonus idrico di 1000 euro per spese sostenute nell’anno 2022? Su che piattaforma online?

      • Cristina

        Buongiorno,
        Come riporta l’articolo, quest’anno non è ancora stato introdotto il Bonus idrico.

        Un saluto

    • mario

      Salve,
      Se si ha già usufruito del bonus nel 2022 per spese fatte nel 2021, sarà possibile farne richiesta di nuovo e riusufruirne per spese effettuate ora nel 2023.
      Saluti
      grazie

      • Cristina

        Buongiorno,
        Il Bonus idrico non è stato reintrodotto nel 2023, purtroppo.

        Un saluto

    • Rsysa Alonso

      Buongiorno, sono interessata al bonus idrico vorrei informazioni perché voglio cambiare i sanitari i rubinetti e doccia.

      Contattatemi grazie

      • Cristina

        Buongiorno,
        Come riporta l’articolo, Non è ancora possibile richiedere il Bonus idrico 2023. Non appena ci saranno informazioni a riguardo provvederemo ad aggiornare l’articolo!

        Un saluto 🙂

    • DANI

      Buongiorno è attiva la piattaforma per l’istanza della richiesta spese effettuate nel 2022 ?
      Grazie

      • Cristina

        Buongiorno,
        No, ancora non si hanno notizie.

        Un saluto!

    • Alberto Scolli

      Buongiorno, vorrei sapere se c’è qualche novità riguardo l’incentivo denominato bonus rubinetti relativo a spese effettuate nell’anno 2022.
      In rete non trovo informazioni aggiornate e temo di perderlo.
      Grazie

      • Cristina

        Buongiorno,
        Ancora non disponibile il Bonus idrico 2023, inerente le spese sostenute nel 2022. E non ci sono ancora notizie per quanto riguarda la sua introduzione. Non appena ci saranno provvederemo ad aggiornare il nostro articolo.

        Un saluto!

    Il nostro algoritmo calcola i bonus e le agevolazioni a cui hai diritto

    Verifica quali bonus puoi richiedere