Casa

Bonus fotovoltaico: come funziona nel 2024

Il 19 Gennaio 2024 da Andrea - 4 minuti di lettura

Vuoi scoprire se hai accesso a questo bonus?
Fai la simulazione gratuita
bonus fotovoltaicoGrazie al bonus fotovoltaico nel 2024, sarà possibile realizzare impianti fotovoltaici nelle proprie case, sfruttando le risorse del nuovo Fondo Nazionale per il Reddito Energetico. Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha facilitato l’accesso all’energia rinnovabile per le famiglie con un ISEE inferiore a 15.000 euro o, nel caso di famiglie con almeno 4 figli a carico, con un ISEE inferiore a 30.000 euro. La misura mira a supportare le famiglie meno fortunate, consentendo loro di ridurre i costi energetici e promuovendo l’adozione di fonti di energia sostenibili. Il Mio Bonus vi spiega come funziona il bonus fotovoltaico nel 2024, quali sono i requisiti e le modalità per ottenerlo.

Cos’è il bonus fotovoltaico

Il bonus fotovoltaico rappresenta un supporto economico destinato alle famiglie con minori risorse finanziarie, finalizzato alla creazione di impianti fotovoltaici per l’autoconsumo energetico.

Per poter usufruire del bonus, le famiglie devono avere un ISEE inferiore a 15.000 euro o, nel caso in cui abbiano 4 o più figli, inferiore a 30.000 euro. Questo incentivo, conosciuto anche come “Reddito Energetico“, è supportato da un finanziamento di 200 milioni di euro provenienti dal Fondo Nazionale per il Reddito Energetico.

Il bonus fotovoltaico finanzia la realizzazione di impianti fotovoltaici per abitazioni appartenenti a famiglie che si trovano in situazioni economiche svantaggiate. Gli impianti che possono beneficiare del finanziamento devono essere:

  • di potenza nominale non inferiore ai 2 kilowatt e non superiore ai 6, e comunque non andare oltre la potenza nominale in prelievo sul punto di connessione;
  • realizzati su coperture e superfici, aree e pertinenze di cui il soggetto beneficiario sia titolare di un valido diritto reale.
Altre informazioni
Un impianto fotovoltaico è un sistema elettrico progettato per generare energia attraverso una fonte rinnovabile e inesauribile: il sole. La struttura di base di un impianto fotovoltaico comprende l’assemblaggio di vari moduli fotovoltaici che sfruttano l’energia solare, convertendola in energia elettrica tramite l’effetto fotovoltaico. Questi moduli, conosciuti come pannelli fotovoltaici, possono essere posizionati sul tetto, sulla facciata di case o edifici, oppure a livello del suolo. La loro funzione principale è quella di trasformare l’energia solare in energia elettrica.

Come funziona e come richiederlo

Il bonus fotovoltaico opera attraverso l’assegnazione di fondi destinati alle famiglie con un ISEE basso. Tali risorse provengono dal Fondo Reddito Energetico, gestito operativamente dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Il fondo è di natura rotativa e mette a disposizione, per gli anni 2024 e 2025, un totale di 200 milioni di euro.

Incaricato della gestione del Fondo, il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) fornisce una piattaforma informatica digitale (attualmente non ancora attiva) per la presentazione delle richieste di agevolazioni e il monitoraggio dei risultati.

Il bonus fotovoltaico, stabilito mediante Decreto, entrerà in vigore nel 2024 e si estenderà fino al termine del 2025. Tuttavia, al momento non è ancora possibile effettuare richieste, poiché la piattaforma GSE dedicata alle istanze non è ancora stata attivata. Vi informeremo non appena la piattaforma sarà operativa.

Risorse del bonus fotovoltaico

Le disponibilità finanziarie assegnate al Fondo, per gli anni 2024 e 2025, sono distribuite secondo la seguente modalità:

  • 80 milioni di euro per le Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia;
  • 20 milioni di euro per le altre Regioni o Province autonome.

Il Fondo può essere incrementato mediante contributi volontari provenienti da Amministrazioni centrali, Regioni, Province autonome, Enti pubblici, organizzazioni non profit o risorse derivanti dai fondi strutturali e di investimento europei. Tuttavia, è necessario che tali entità stipulino accordi preliminari con il Ministero per ottenere l’assegnazione delle risorse aggiuntive, considerando le aree geografiche pertinenti.

A chi spetta il bonus fotovoltaicopannelli solari

Questo incentivo è destinato alle persone fisiche che rientrano nei seguenti criteri:

  • nuclei familiari con ISEE inferiore ai 15.000 euro;
  • nuclei familiari con ISEE inferiore a 30.000 euro in caso di 4 o più figli a carico.

È importante evidenziare che il bonus fotovoltaico destinato alle famiglie, nel 2024 e 2025, mira a conseguire un doppio obiettivo:

  • obiettivo sociale, offrendo un sostegno importante alle famiglie economicamente svantaggiate, che hanno difficoltà nel sostenere i costi delle bollette;
  • obiettivo ambientale, poiché promuove l’adozione di energia rinnovabile, quindi energia pulita, contribuendo così a realizzare una sicurezza energetica autentica ed equa.
Altre informazioni
Vi ricordiamo che in questa guida trovate un elenco completo di tutti i bonus casa disponibili. Non perdetevi l’approfondimento!
Altre domande frequenti

Esperta di bonus e agevolazioni, Andrea fa parte del team Il Mio Bonus da novembre 2023 ed è a vostra disposizione se avete dubbi, domande o curiosità sul tema.

Il nostro algoritmo calcola i bonus e le agevolazioni a cui hai diritto

Verifica quali bonus puoi richiedere